Zona euro, attività economica stabile ad agosto, ma segnali rallentamento

martedì 23 agosto 2016 10:12
 

LONDRA, 23 agosto (Reuters) - L'attività economica privata nella zona euro è rimasta stabile ad agosto, sebbene s'intravedano i segnali di un peggioramento a partire da settembre. Apparentemente, dunque, la Brexit per ora non ha prodotto danni, ma all'orizzonte si profila una gelata autunnale.

L'indice Pmi composito, calcolato da Markit, secondo la stima flash, si è attestato a 53,3, rispetto a 53,2 di luglio, restando sui massimi da sette mesi. Gli economisti, stando ad un sondaggio Reuters, si attendevano un lieve calo, a 53,1.

Bene il settore dei servizi, il cui indice è salito a 53,1 da 52,9 del mese scorso, superando le previsioni (52,8).

Deludente il manifatturiero, sceso a 51,8 da 52, mentre gli economisti stimavano un dato stabile.

A preoccupare è soprattutto la componente, all'interno del settore manifatturiero, dei nuovi ordini, scesa a 51,5 da 52,2 di luglio, sui minimi dal febbraio 2015.

In calo anche le aspettative di business nel settore servizi: 60,2 da 60,9 del mese scorso, punto più basso dal dicembre 2014.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia