G20, vicino accordo su come individuare squilibri economia-fonte

mercoledì 6 aprile 2011 19:19
 

BRUXELLES, 6 aprile (Reuters) - La prossima settimana le principali economie mondiali potrebbero riuscire a fissare una pietra miliare del sistema per correggere gli squilibri economici, secondo quanto rivela una fonte del G20.

I ministri delle Finanze e i governatori delle banche centrali dei paesi del G20 si incontreranno il prossimo 15 aprile a Washington per decidere, tra le altre cose, come utilizzare una serie di indicatori economici decisi a febbraio per individuare i trend che potrebbero condurre a crisi globali.

La definizione della lista era stata ardua a causa dell'opposizione della Cina, che utilizza la propria valuta per sostenere le esportazioni, che ha ammassato il più grande ammontare di riserve valutarie a livello mondiale e che aveva bloccato l'inclusione dei tassi di cambio e delle riserve valutarie tra gli indicatori.

Nella lista sono stati tuttavia inclusi il debito pubblico e il deficit, i risparmi e i prestiti privati, la bilancia delle componenti dei pagamenti.

Trovare un accordo sulla definizione di soglie numeriche per individuare gli squilibri sarebbe stato ancora più difficile, perché diversi modelli economici danno risultati diversi.

"Ci sono ora quattro modelli sul tavolo, uno strutturale e tre statistici" spiega una fonte del G20, con accesso ai lavori preparatori del meeting di Washington.

"Se si dà ai paesi una scelta, non troveranno mai un accordo sul metodo migliore, perché tutti hanno dei limiti. Così quello che stiamo tentando di far approvare - e credo che passerà in un modo o nell'altro - è l'utilizzo di una combinazione di questi diversi metodi", continua la fonte.

Un accordo permetterebbe di evitare di dover trovare un'intesa su una singola soglia numerica per un indicatore unico per tutti i 20 paesi.