PUNTO 1-Banche, mercoledì incontro prefetti su credito -Tremonti

sabato 7 marzo 2009 15:21
 

(aggiunge altre dichiarazioni)

BUSTO ARSIZIO, Varese, 7 marzo (Reuters) - Il ministro dell'Interno Roberto Maroni incontrerà mercoledì prossimo i prefetti per distribuire loro la circolare sull'attivazione dell'osservatorio sul credito alle imprese.

Lo ha detto oggi a un convegno a Busto Arsizio il ministro dell'Economia Giulio Tremonti, aggiungendo che l'osservatorio riguarderà tutto il credito e non soltanto gli istituti che faranno richiesta per i "Tremonti bond".

"Non vuol dire che le banche verranno commissariate, ma vuol dire trasparenza e responsabilità", ha affermato il ministro.

Non saranno le prefetture ad avere in mano questo strumento: il tavolo di lavoro sarà esteso a associazioni industriali, camere di commercio, sindacati e stampa.

"Dovrà essere un tavolo di incontro dove tutti insieme si cerca una soluzione", ha detto Tremonti. "Di liti in Italia ce ne sono già abbastanza".

Tremonti ha anche ribadito la necessità di un intervento forte, che non si limiti a entrare in azione solo dopo i fallimenti bancari: "Non possiamo salvare i banchieri che hanno rubato, ma dobbiamo salvare le famiglie, il lavoro, le imprese, la parte buona delle banche".

"Io penso che si debba agire così, poi la si può chiamare anche bad bank o good bank", ha detto Tremonti, aggiungendo che è questo il momento "per provare un salto in lungo e andare oltre la crisi".

E se le banche non rispetteranno gli impegni, è intervenuto il leader della Lega e ministro delle riforme Umberto Bossi: "Andremo io e te, Giulio, con un passamontagna".

Nessuno sconto neanche all'Irap "frutto di una mente malata" che, secondo Tremonti, andrebbe ridotta un pezzettino alla volta.

A favore della Lega anche una dichiarazione sul federalismo fiscale, necessario, secondo Tremonti, "per togliere il bottino ai ladri".