Tassi, ultimi tagli non ancora del tutto metabolizzati - Trichet

martedì 30 dicembre 2008 15:29
 

FRANCOFORTE, 30 dicembre (Reuters) - I tagli dei tassi decisi dalla Bce da ottobre in poi non sono stati ancora del tutto metabolizzati dall'economia reale.

Lo ha detto ad un quotidiano tedesco Jean-Claude Trichet, presidente della banca centrale europea, ribadendo che la Bce è ancora concentrata sull'impatto delle proprie mosse precedenti.

"Abbiamo già tagliato di 175 punti base in un lasso di tempo molto limitato. L'impulso (di queste manovre) non si è ancora pienamente trasmesso all'economia", ha spiegato Trichet al quotidiano Boersen Zeitung.

"Detto questo, non abbiamo preclusioni e facciamo sempre tutto il necessario per ancorare solidamente le aspettative di inflazione di medio termine".

La Bce, ha dichiarato ancora il presidente, "deve garantire in tutte le situazioni una (relativa) stabilità dei prezzi", ma in questa fase di grande incertezza "prevalgono i rischi di downside legati all'economia reale".

I mercati obbligazionari "potrebbero anche mostrare una tendenza a sopravvalutare questi rischi", ha detto ancora.

Secondo il presidente della Bce, va tenuto in considerazione il fatto che il drastico calo dei prezzi del greggio e delle altre commodities porta allo stesso tempo spinte deflattive ed espansive.