PUNTO 1 - Italia, stime Pil in linea consensus generale-Tremonti

martedì 30 giugno 2009 19:14
 

(Aggiunge altre dichiarazioni Tremonti in coda)

ROMA, 30 giugno (Reuters) - Il nuovo quadro macroeconomico per l'Italia che il governo inserirà nel prossimo Dpef sarà in linea con il consensus degli organismi internazionali.

Lo ha detto il ministro dell'Economia Giulio Tremonti nel corso di una conferenza stampa al Tesoro sul decreto fiscale varato dal governo venerdì scorso.

"Ho sempre cercato di mettere numeri in linea con il consensus internazionale. Così vediamo di fare quest'anno. Useremo le cifre di consensus", ha risposto Tremonti a chi chiedeva se nel prossimo Dpef il Tesoro ridurrà le stime di crescita.

"Certo che se fossero numeri più stabili sarebbe meglio. Questo avviene non per colpa degli osservatori, ma a causa della forte discontinuità", ha detto Tremonti riferendosi alla crisi economica che ha reso più difficile fare previsioni.

Il ministro ha quindi ammorbidito i toni nei confronti della Banca d'Italia, tacciata tempo fa di fare congetture quando ha indicato a gennaio un Pil in calo del 2% nel 2009, stima poi abbassata a -5% nelle scorse settimane.

"Quando ho detto congetture non volevo polemizzare. Si tratta in senso proprio di congetture. Io avrei firmato per un -2% nel 2009", ha infatti detto il ministro.

Tremonti non si è sbilanciato sui tempi per la presentazione del Dpef, il Documento di programmazione economica e finanziaria che, oltre a rivedere le stime di crescita, fissa anche i saldi di finanza pubblica.   Continua...