Usa, ordini beni durevoli calano a giugno più di attese

mercoledì 29 luglio 2009 15:26
 

(pezzo in italiano con maggiori dettagli)

WASHINGTON, 29 luglio (Reuters) - In giungo i nuovi ordini per i beni durevoli negli Usa sono calati in modo più pesante rispetto alle aspettative, segnando la flessione più significativa da cinque mesi a causa del declino della domanda per apparecchiature per le comunicazioni e per il trasporto.

Il dipartimento del Commercio ha detto che gli ordini di beni durevoli sono scesi del 2,5%, la più ampia caduta da gennaio, dopo essere cresciuti dell'1,3% in maggio, dato rivisto da +1,8%. Questo risultato è stato peggiore delle aspettative del mercato che sia attendeva una caduta dello 0,6%. Gli ordinativi erano cresciuti per due mesi consecutivi.

I nuovi ordini, se si escludono i mezzi di trasporto, sono cresciuti dell'1,1% in giugno, dopo essere cresciuti dello 0,8% in maggio. Se si escludono gli ordinativi del settore Difesa, il dato segna un calo di 0,7% in giugno, dopo due mesi consecutivi di crescita.

Gli analisti intervistati da Reuters si aspettavano che, escludendo i trasporti, gli ordinativi sarebbero stati stabili.

I beni non legati alla Difesa ed esclusi gli aerei, che rappresentano una buona approssimazione del consumo industriale, sono saliti dell'1,4% in giugno, superando le aspettitve del mercato di una crescita dello 0,2%.

La crescita del mese precedente era stata rivista al 4,3% dal 4,7%.