Usa, stima Pil trim1 indica calo molto sopra le attese a -6,1%

mercoledì 29 aprile 2009 14:47
 

(versione in italiano con dettagli)

WASHINGTON, 29 aprile (Reuters) - Si è contratta a un ritmo nettamente al di sopra delle attese l'economia statunitense nel primo trimestre, appesantita dal forte declino di esportazioni e scorte.

Secondo le stime preliminari del dipartimento del Commercio americano, il prodotto interno lordo è sceso nei primi 3 mesi dell'anno del 6,1% a tasso annuale dal -6,3% del quarto trimestre 2008, deludendo le attese che avevano indicato un deciso miglioramento a -4,9%.

E'il terzo trimestre consecutivo di contrazione per l'economia americana, come non succedeva dal primo trimestre 1974 (fino al primo trimestre del 1975).

Tra le singole voci, le esportazioni soffrono il calo maggiore dal 1969, le importazioni dal 1975.

In calo anche le scorte, scese a un record di 103,7 miliardi di dollari nel primo trimestre per gli sforzi delle aziende di ridurre i prodotti invenduti accumulati nei magazzini.

Escluse le scorte, che hanno influito molto sul risultato complessivo, il Pil si è contratto del 3,4%. Un dato agrodolce, quello delle scorte, in quanto potrebbe far intravedere uno sviluppo positivo e la fine del ciclo correttivo.

Poco influsso sul Pil ha invece avuto l'ingente pacchetto di stimolo economico da 787 miliardi di dollari, ha commentato il dipartimento del Commercio.