Fondi private equity, con banche e Cdp per Pmi- Guzzetti

mercoledì 28 ottobre 2009 14:51
 

ROMA, 28 ottobre (Reuters) - Banche, Cassa depositi e prestiti e investitori privati costituiranno una serie di fondi di private equity per sostenere la patrimonializzazione delle piccole imprese nel lungo periodo di uscita dalla crisi.

Lo ha detto il presidente dell'Acri e della Fondazione Cariplo Giuseppe Guzzetti a margine della presentazione della indagine sul risparmio alla vigilia della 85° Giornata mondiale del risparmio.

"Si sta pensando a più fondi pubblico/privato con la partecipazione della Cdp, delle banche e di altri investitori privati", ha detto Guzzetti.

"Non delle Fondazioni che sono più concentrate sul progetto dell'housing sociale", ha aggiunto.

A chi chiedeva poi se sarà disponibile a partecipare anche Intesa SP (ISP.MI: Quotazione), di cui Fondazione Cariplo è importante azionista, Guzzetti ha risposto: "Perché non dovrebbe esserci?".

L'ammontare della dotazione di questi fondi, che oggi sulla stampa viene quantificato in 3 miliardi di euro, secondo Guzzetti non è ancora definito. "L'ammontare non è ancora definito, perché dipenderà anche dal numero degli strumenti", ha spiegato.