Crisi, in trim2 calano profitti e investimenti imprese - Istat

mercoledì 28 ottobre 2009 12:39
 

ROMA, 28 ottobre (Reuters) - La quota di profitto delle società non finanziarie (data dal rapporto tra il risultato lordo di gestione ed il valore aggiunto lordo ai prezzi base) si è attestata, nel secondo trimestre 2009, al 41,3%, 1,8 punti percentuali in meno rispetto al corrispondente trimestre del 2008.

Lo comunica Istat spiegando che rispetto al primo trimestre del 2009, la quota di profitto si è ridotta di 0,6 punti percentuali.

"Infatti, la riduzione del risultato lordo di gestione in valori correnti delle società non finanziarie, pari a meno 2,9%, è stata più marcata della contrazione registrata dal valore aggiunto (meno 1,4%)", spiega Istat in una nota.

Il tasso di investimento delle società non finanziarie (definito dal rapporto tra gli investimenti fissi lordi ed il valore aggiunto lordo ai prezzi base) è stato, nel secondo trimestre 2009, pari al 23,3%, due punti percentuali in meno rispetto al corrispondente trimestre del 2008. Rispetto al primo trimestre del 2009, il tasso d'investimento si è ridotto di un punto percentuale risentendo di una caduta del 5,5% degli investimenti fissi lordi in valori correnti delle società non finanziarie, più marcata della contrazione registrata dal valore aggiunto.

Per attenuare gli effetti stagionali, Istat precisa che i dati sono elaborati con riferimento a periodi mobili di quattro trimestri. Quindi, il dato riferito al secondo trimestre 2009 si riferisce in realtà al periodo luglio 2008-giugno 2009.