Banche, suicida limitare attività a raccolta tradizionale - Abi

martedì 28 ottobre 2008 16:34
 

ROMA, 28 ottobre (Reuters) - Sarebbe suicida limitare l'attività bancaria alla raccolta tradizionale dei depositi dalla clientela.

Lo ha detto il presidente dell'Abi Corrado Faissola nel corso di un'audizione in Senato sulla crisi finanziaria.

"Vorrei ricordare che il limitare l'attività alla raccolta trdizionale sulla clientela sarebbe un suicidio di dimensioni colossali perché le banche italiane prestano più soldi di quanti ne raccolgano. Il rapporto medio è di 105 euro di impieghi per ogni 100 di raccolta", ha detto Faissola.

Secondo l'Abi le banche italiane non hanno particolari responsabilità nella crisi finanziaria perché "tutto quel che è capitato in Italia è stato importato da altri Paesi".

"Se è venuta meno la fiducia nei confronti di tutti gli intermediari questo è nato dal fatto che ci sono stati alcuni diversi intermediari di primissima grandezza che hanno dimostrato di avere situazioni di stabilità e robustezza che invece non avevano", ha detto Faissola.