Crisi,se economisti zitti uno/due anni meglio per tutti-Tremonti

venerdì 28 agosto 2009 15:59
 

RIMINI, 28 agosto (Reuters) - Nuovo attacco del ministro dell'Economia, Giulo Tremonti, agli economisti che non hanno saputo prevedere la crisi e che parlarno ancora, invece di tacere.

Il ministro del Tesoro ne ha parlato appena giunto a Rimini al Meeting dell'Amicizia dove, due giorni fa, è intervenuto il governatore della Banca d'Italia Mario Draghi.

"Il corso dei fatti ha dato torto agli economisti e a come hanno rappresentato la realtà. Quello che fa effetto è che il coro continua. Se stessero zitti per un anno o due ci guadagneremmo tutti, anche loro", ha detto Tremonti facendo riferimento fra l'altro agli economisti della London School of Economics.

In precedenza l'esponente di governo aveva detto: "le riunioni degli economisti ricordano quelle dei maghi perchè la nostra è una letteratura piena di maghi: dal mago Merlino ad Oz, da Harry Potter a Mandrake, Satanik fino al mago Otelma che fanno apparire e sparire l'inflazione e fanno in modo che non debba apparire la deflazione. Quello che colpisce è che nessuno di questi ha mai chiesto scusa, ha mai detto: ho sbagliato. E' pieno di gente che oggi per sopravvivere dice il contrario di quello che aveva detto per anni per vivere".