MONETARIO - Cosa succede oggi mercoledì 28 ottobre

mercoledì 28 ottobre 2009 07:32
 

* Dopo il nuovo colloquio ieri sera ad Arcore sarebbe stato secondo Bonaiuti "chiarito ogni equivoco" tra presidente del consiglio e ministro dell'Economia

Al consiglio dei ministri convocato per questa mattina dovrebbe partecipare Tremonti ma non Berlusconi, che una forma di scarlattina ha portato ieri a rinunciare al Consiglio europeo di domani. Si apre intanto in commissione Bilancio e Finanze l'esame degli emendamenti alla Finanziaria 2010, nuova occasione per misurare il clima di tensione in seno alla maggioranza incentrato sul ruolo del titolare all'Economia

* Appuntamento macro sul fronte interno con l'indagine Isae sul morale delle imprese a ottobre: dopo l'imprevista battuta d'arresto del mese scorso, che ha portato l'indice a quota 74, la mediana delle venti attese raccolte da Reuters indica un recupero a 75

* Le vendite al dettaglio giapponesi evidenziano a settembre un calo di 1,4% su base annua, lievemente inferiore al consensus per una flessione di 1,6%. Per il giro d'affari dei dettaglianti si tratta comunque del tredicesimo mese consecutivo di deterioramento

* Negli ultimi scambi sulla piazza asiatica i derivati sul greggio viaggiano in lieve ribasso, mantenendosi comunque a ridosso dei 79,50 dollari. Influisce negativamente sui prezzi il marcato rafforzamento del dollaro e la debolezza delle borse asiatiche, mentre a sostegno del mercato gioca il decumulo delle scorte Usa fotografato dalle statistiche Api di ieri. Intorno alle 7,30 il futures a dicembre sul Nymex cede 22 centesimi a 79,33 dollari il barile, dopo un intervallo tra 79,20 e 79,83 dollari

* Finale di seduta in positivo per titoli del Tesoro Usa, che beneficiano dell'ottima accoglienza all'ultimo collocamento di nuova carta a due anni e dell'inattesa caduta dell'indice sulla fiducia dei consumatori. Il decennale di riferimento termina in rialzo di 25/32 per un rendimento di 3,46% da 3,55% lunedì sera, mentre sulla parte breve della curva il tasso del due anni scivola in chiusura a 0,94% da 1,03%   Continua...