Francia, retromarcia su riduzione deficit 2012 sotto 3% Pil

mercoledì 24 giugno 2009 17:58
 

PARIGI, 24 giugno (Reuters) - La Francia non manterrà la promessa di ridurre il suo deficit ai limiti fissati dall'Unione europea al 3% del Pil nel 2012, secondo alcuni documenti del governo ottenuti da Reuters.

Nel 2012 il deficit sarà fra il 5,0% e il 5,5% del Pil, in calo rispetto al 7,0-7,5% nel 2009 e nel 2010, secondo le previsioni presentate in parlamento dal ministro del Bilancio Eric Woerth.

Il ministro dell'Economia Christine Lagarde ha detto all'inizio del mese che la Francia stava ancora aspirando a un deficit sotto il 3% del Pil nel 2012.

Il governo si aspetta anche che il debito cresca in termini di rapporto col Pil a 77% nel 2009 e a 88% nel 2010.