Ocse rivede al rialzo Pil Cina, India, in calo Brasile, Russia

mercoledì 24 giugno 2009 11:23
 

PARIGI, 24 giugno (Reuters) - Dopo aver tenuto il loro primo summit questo mese, segno di un crescente peso politico e economico, i quattro paesi Bric si trovano ad affrontare proiezioni economiche Ocse molto differenziate al loro interno.

Alla revisione al rialzo delle stime di crescita di India e Cina, corrisponde infatti una prospettiva di calo contenuto per l'economia del Brasile nel 2009 e di una flessione più accentuata per la Russia.

Il Pil della Cina viene rivisto al rialzo a 7,7% nel 2009 dalla precedente stima del 6,3% di fine marzo, mentre nel 2010 l'economia dovrebbe crescere del 9,3%, più dell'8,5% inizialmente indicato.

L'economia di Pechino, secondo l'Ocse, sta rimbalzando grazie agli ingenti programmi di stimolo fiscali e monetari.

"C'è qualche rischio di flessione per la possibilità di un deterioramento nella qualità dei prestiti bancari, dati i metodi poco trasparenti messi in atto per finanziare gli investimenti nelle infrastrutture dei governi locali".

In miglioramento è vista anche la crescita economica indiana che dovrebbe mettere a segno nel 2009 un +5,9% dal precedente 4,3% e nel 2010 un +7,2% da +5,8%.

Si sottrae invece alla positività degli altri membri Bric la Russia, con il Pil rivisto in calo del 6,8% nel 2009, per poi riprendersi del 3,7% nel 2010.

Per il Brasile l'Ocse prevede invece un calo più contenuto dell'economia nel 2009, a -0,8% a cui potrebbe seguire un rialzo del 4% nel 2010.