Banche, JP Morgan più solida, cinesi più redditizie - The Banker

mercoledì 24 giugno 2009 10:47
 

LONDRA, 24 giugno (Reuters) - JP Morgan (JPM.N: Quotazione) raggiunge la vetta nella lista annuale della rivista "The Banker" sulle 1.000 banche più solide al mondo, in ascesa dal quarto posto dell'anno prima. Royal Bank of Scotland (RBS.L: Quotazione) guida invece la lista delle perdite sofferte durante lo scorso anno, mentre la banca cinese ICBC (1398.HK: Quotazione) è la più profittevole.

Nel complesso, osserva il periodico, i profitti globali del bancario sono crollati dell'85% nel 2008, scendendo a 115 miliardi di dollari dai 781 miliardi precedenti, mentre il Return on equity (Roe) è caduto al 2,69% dal 20%.

Secondo la classifica stilata di "The Banker" i 59,3 miliardi di dollari persi da Rbs nel 2008 oscurano le perdite dei concorrenti, compresi i 53 miliardi di Citigroup (C.N: Quotazione) e i 47,8 miliardi di Wells Fargo.

Nella classifica della solidità, JP Morgan è seguita da Bank of America (BAC.N: Quotazione) al secondo posto, Citigroup al terzo e Rbs al quarto, nonostante i problemi registrati dalle tre banche lo scorso anno.

La classifica, pubblicata fin dal 1970, si basa sulla forza del capitale misurata dal livello di Tier 1.

All'ascesa di JP Morgan hanno contribuito le acquisizioni di Bear Stearns e Washington Mutual, mentre Bank of America si è rafforzata con l'acquisizione di Merrill Lynch.

Hsbc (HSBA.L: Quotazione) è scesa dal primo al quinto posto, ma è l'unica delle prime cinque a non aver ricevuto alcun aiuto pubblico, e sarebbe terza se gli aiuti dello Stato non venissero conteggiati, specifica The Banker.

Prima tra le banche asiatiche è Mitsubishi UFJ (8306.T: Quotazione) in settima posizione, seguita da ICBC. Quest'ultima è stata la banca più redditizia nel 2008, con profitti pari a 21,3 miliardi di dollari, secondo le stime della rivista.

Nella speciale classifica di redditività per il 2008, le prime cinque banche al mondo vengono da due soli paesi, Cina e Spagna. Dopo ICBC, in ordine, troviamo China Construction Bank (0939.HK: Quotazione) con 17,5 miliardi di dollari, Santander (SAN.MC: Quotazione) con 15,8 miliardi, Bank of China (3988.HK: Quotazione) con 12,6 miliardi e BBVA (BBVA.MC: Quotazione) con 9,6 miliardi. Seguono il gruppo le inglesi Hsbc (9,3 miliardi di dollari di utile) e Barclays (BARC.L: Quotazione) (8,9 miliardi).