Polonia va meglio che resto Nuova Europa - Profumo a stampa

lunedì 23 marzo 2009 09:14
 

VARSAVIA, 23 marzo (Reuters) - L'economia della Polonia sta meglio di quella spagnola, greca e irlandese e di altri paesi dell'Europa centro-orientale, e per questo la regione non può essere trattata in modo uniforme.

Lo ha detto l'AD di UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) Alessandro Profumo in un'intervista al quotidiano Dziennik.

Secondo gli analisti la Polonia, cresciuta del 4,8% lo scorso anno, rallenterà nettamente nel 2009, ma meno di altri stati dell'area, con una crescita di circa l'1%.

"La Polonia dal punto di vista delle condizioni economiche è in una situazione migliore di Spagna, Grecia o Irlanda", ha detto Profumo. "E' in una situazione migliore anche di alcuni Paesi della vostra regione. Per questo non possiamo trattare la regione centro-orientale dell'Europa come un'area uniforme".

Il manager ritiene che i mercati finanziari si stabilizzeranno nel terzo trimestre dell'anno. "Vivremo un serio rallentamento nei primi due trimestri del 2009", ha detto. "La situazione dovrebbe stabilizzarsi nel terzo trimestre e nel quarto potrebbe iniziare a migliorare. Un ritorno a una situazione stabilmente positiva è possibile nel 2010".