PUNTO 1- Fmi,economia globale in grave recessione, Pil '09 -1,3%

mercoledì 22 aprile 2009 15:57
 

WASHINGTON, 22 aprile (Reuters) - Il mondo è scivolato nella peggior recessione dalla Seconda guerra mondiale secondo il Fondo monetario internazionale che ha peggiorato la propria previsione sulla crescita globale a -1,3% per il 2009.

Il nuovo World Economic Outlook indica per il prossimo anno una ripresa dell'1,9%, un ritmo più lento di quanto precedentemente atteso a causa dei tempi di recupero del settore finanziario.

Solo tre mesi fa il Fondo stimava che l'economia mondiale sarebbe cresciuta dello 0,5% ma l'organismo di Washington ritiene ora che i mercati finanziari ci metteranno più del previsto a tornare alla normalità.

Il Fondo avverte che i tempi di recupero dipendono in maniera cruciale dagli sforzi dei governi per ripulire i bilanci bancari e dalle politiche monetarie e fiscali delle economie avanzate.

"Una grossa fonte di preoccupazione è che le misure possano essere non essere sufficienti a bloccare il circolo vizioso instauratosi tra condizioni finanziarie in peggioramento ed economie in deterioramento a fronte di un limitato sostegno pubblico agli interventi", scrive l'Fmi.

Secondo il Fondo le misure di stimolo andrebbero mantenute, se non aumentate, nel 2010, mentre eliminarle prima del tempo potrebbe ritardare i tempi di ripresa.

Il Fondo vede i tassi d'interesse rimanere o arrivare a zero nelle economie avanzate e sollecita ulteriori rapidi interventi da parte delle banche centrali che hanno spazi di manovra.

Per l'Fmi gli Stati Uniti rimangono all'epicentro della crisi ma è l'Europa a soffrire di più. L'economia Usa è vista contrarsi del 2,8% quest'anno contro la flessione del 4,2% stimata per il blocco dell'euro.

Il prossimo anno, inoltre, il Pil Usa è visto piatto mentre l'area euro continuerà a registrare un'economia in contrazione dello 0,4%.

I maggiori tempi di recupero del Vecchio Continente per l'Fmi sono legati a una risposta meno pronta di quella americana da parte delle autorità.