22 settembre 2008 / 12:49 / 9 anni fa

Contratti, Cgil come pazzo che guida in contromano - Sacconi

MILANO, 22 settembre (Reuters) - La Cgil si comporta come chi guida contromano in autostrada pensando che siano gli altri a sbagliare.

La metafora è del ministro del Lavoro Maurizio Sacconi, in vista della riunione di mercoledì prossimo sul rinnovo del modello contrattuale.

Riferendosi alla Cgil in occasione di un convegno a Milano, Sacconi l'ha accostata a "un pazzo che va contromano e che si chiede come mai tutti gli altri guidino contromano in autostrada".

La Cgil è contraria alla piattaforma sul modello contrattuale presentata da Confindustria, a differenza di Cisl e Uil che sono disponibili all'accordo.

Il nodo centrale è l'indice di inflazione previsionale proposto da Confindustria su base triennale e depurato da alcune componenti che dovrà servire come base per rinnovare i contratti.

La situazione si è fatta più tesa dopo il fallimento della trattativa su Alitalia, imputato dal governo in buona parte alla Cgil.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below