Crisi,sciocco dire che è finita, Pil 2009 a -5%,2010 -1%-Epifani

venerdì 22 maggio 2009 11:12
 

ROMA, 22 maggio (Reuters) - La crisi economica è ancora in atto tanto che il Pil italiano calerà quest'anno del 5% e il prossimo dell'1%. E' "sciocco" dunque da parte del governo sostenere che non sia mai arrivata o che sia già passata.

Lo ha detto stamani il segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani, intervenendo al Congresso della Cisl.

"Siamo immersi in una crisi particolamrmente diversa da quelle precedenti. E' una crisi diversa, peggiore, della quale sono di più le cose che non sappiamo delle certezza che abbiamo", ha detto Epifani definendo "sciocca l'affermazione che la crisi non è mai venuta e, una volta arrivata, sarebbe già finita".

Nelle scorse settimane il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha detto che il peggio è passato.

"Quando sento le parole di Berlusconi sul fatto che sono pieni i bar e i ristoranti dico che non ha ragione, ma una parte di verita c'è. Una parte del paese che ha una condizone di forza attraversa la crisi senza problemi ma, con un Pil che sarà a -5% nel 2009 e a -1% nel 2010, c'è una parte per la quale i problemi sono pesanti".

"E' una crisi che divide e questo reclamerebbe una politica economica che tendesse ad avvicinare le persone", ha aggiunto.