Prezzi, caro-pasta +30,4% a giugno, autostrade +3,2% - Tesoro

mercoledì 20 agosto 2008 17:46
 

ROMA, 20 agosto (Reuters) - Pasta, pane e latte con aumenti dei prezzi a due cifre, in compagnia di carburanti derivati dal petrolio che rendono assai cari anche i voli aerei nazionali. Così nei dati di giugno riportati dal Tesoro nel quaderno dei prezzi pubblicato nel sito del dipartimento, si fotografa in dettaglio l'allarme inflazione già ampiamente riscontrato anche nelle ultime rilevazioni Istat.

Rispetto all'indice generale Nic, comprensivo dei tabacchi, che mostra nella tabella del Tesoro una variazione tendenziale del 3,8%, restano sotto la linea i pedaggi autostrali, cresciuti del 3,2%, e le tariffe Rc Auto, in aumento del 2,5%.

La pasta resta la voce più calda tra gli alimentari con un incremento del 30,4% seguita dal pane, il cui prezzo al consumo è aumentato, a giugno, del 13,2% e del latte intero, cresciuto dell'11,8%.

Solo il gasolio mostra incremento maggiori, con quello da riscaldamento che ha un prezzo salito del 32% tondo e quello per auto del 31,1% ponendosi in cima alla lista dei maggiori rincari tra i petroliferi che, nel loro insieme, hanno mostrato un incremento del 19%.