PUNTO 1 -Pil mondiale segnerà contrazione di 0,5%-1% in 2009-Fmi

giovedì 19 marzo 2009 15:26
 

(aggiunge dettagli)

WASHINGTON, 19 marzo (Reuters) - Il Fondo monetario internazionale ritiene che l'economia mondiale segnerà quest'anno una contrazione, tra lo 0,5% e l'1%, per la prima volta dalla Seconda guerra mondiale.

In un documento preparato per il meeting dei paesi G20 della scorsa settimana, il Fondo dice di continuare ad attendersi una modesta ripresa economica nel 2010, ma sottolinea che ristabilire la fiducia è cruciale e implica che le autorità agiscano in fretta e con decisione sugli asset problematici ancora contenuti nei bilanci bancari.

Le previsioni del documento pubblicato oggi sono significativamente peggiori rispetto a quelle di gennaio, che vedevano ancora una crescita per l'economia mondiale, indicando un +0,5% nel 2010.

"La prolungata crisi finanziari ha danneggiato l'attività economica oltre a quanto atteso in precedenza" si legge nel documento per il G20.

Il Fondo sostiene che le economie avanzate stanno registrando una profonda recessione che porterà a una flessione della loro economia del 3-3,5%, seguita da un andamento vicino a zero nel 2010.

Secondo le nuove stime dell'Fmi, l'economia Usa dovrebbe segnare una contrazione del 2,6% quest'anno, mentre il Pil della zona euro calerà del 3,2% nel 2009.

Per il Giappone la crisi sarà ancora più pesante con una contrazione dell'economia stimata a 5,8% del Pil nel 2009, seguita da una flessione di 0,2% nel 2010. Cattivo andamento anche per le economie emergenti e in via di sviluppo la cui crescita dovrebbe rallentare tra 1,5 e 2,5% nel 2009, per recuperare a un tasso tra il 3,5% e il 4,5% l'anno seguente.