Usa, nuovi cantieri aprile calano 12,8%, minimi da 1959

martedì 19 maggio 2009 14:44
 

WASHINGTON, 19 maggio (Reuters) - Negli Stati Uniti in aprile l'apertura di nuovi cantieri ha segnato una flessione del 12,8%, toccando dei minimi e indebolendo le attese di una imminente stabilità nel mercato immobiliare.

In base alle statistiche fornite dal dipartimento al Commercio, il calo ha toccato 458.000 unità, il minimo record da gennaio 1959, rispetto al dato rivisto al rialzo a marzo di 525.000 (-8,5%, rivisto da precedente -10,8%).

Rispetto a un anno prima, la contrazione è del 54,2%.

Gli analisti avevano stimato un dato annuale di 520.000.

I permessi sulle nuove costruzioni, un dato che fornisce un'idea sul futuro del mercato immobiliare, sono calati del 3,3% a 494.000, il minimo da gennaio 1960 da 511.000 di marzo, rispetto ad attese di 530.000.