Usa, prezzi case unifamiliari trim3 calano di 9% su anno - Nar

martedì 18 novembre 2008 16:42
 

WASHINGTON, 18 novembre (Reuters) - I prezzi delle case unifamiliari esistenti nelle aree metropolitane degli Stati Uniti mostrano nel terzo trimestre una contrazione di 9% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Lo dicono i dati a cura della National Association of Realtors (Nar), secondo cui il mercato immobiliare ha visto una caduta dei prezzi in 120 sul totale delle 152 aree urbane, mentre in quattro le quotazioni sono invariate e in 28 evidenziano un incremento.

"Si è stabilizzato uno schema di vendite in forte crescita nelle aree di maggior calo dei prezzi" osserva l'economista capo Nar Lawrence Yun.

"A monte della ripresa delle vendite stanno soprattutto le condizioni di prezzo. Storicamente, nelle fasi di recessione gli acquirenti hanno risposto agli incentivi ed è importante che il governo mantenga questi tra le priorità nelle decisioni di rilancio dell'economia" continua.

Secondo il Nar, il 35/40% delle transazioni immobiliari del trimestre in osservazione sono state vendite di beni sequestrati o vendite al ribasso avvenute nel caso di pignoramenti o 'vendite allo scoperto' in cui il proprietario dell'ipoteca accetta la perdita.