Usa, calo record per prezzi produzione ottobre, -2,8% su mese

martedì 18 novembre 2008 15:05
 

(versione italiana di precedente tabella inglese)

WASHINGTON, 18 novembre (Reuters) - I prezzi dei produttori Usa hanno visto il mese scorso la caduta record di 2,8% rispetto a settembre grazie al vistoso rientro dei costi energetici.

I dati a cura del dipartimento al Lavoro mostrano tuttavia un incremento maggiore delle attese dell'indice 'core' che esclude le componenti più volatili di alimentari ed energia.

I prezzi a monte della filiera mettono a segno il terzo mese consecutivo di rallentamento, dopo il -0,4% di settembre e il -0,9% di agosto, a fronte del consensus raccolto da Reuters che scommetteva su un calo di 1,8%. Su base tendenziale l'indice generale mostra un incremento di 5,2%.

Al netto di alimentari ed energia l'indice registra invece un aumento di 0,4% su settembre, tre decimi oltre lo 0,1% delle aspettative, mentre su base annua la crescita è pari a 4,4%, massimo dal 1989.

Sempre il mese scorso i prezzi dell'energia solo calati di 12,8% su settembre, massimo ribasso degli ultimi 22 anni, mentre quelli della benzina hanno visto una caduta record pari a 24,9%.