MONETARIO - Cosa succede oggi venerdì 18 settembre

venerdì 18 settembre 2009 07:42
 

* Non è possibile creare un sistema sanzionatorio che imponga il rispetto di norme etiche, non è questo il compito dello stato. Lo dice Fini nello stralcio di un discorso da tenere oggi a Ferrara anticipato da 'Il Sole 24 Ore', riferendosi alle banche che, nonostante il carattere imprenditoriale dell'attività creditizia, dovrebbero essere consapevoli delle propria funzione sociale

* All'indomani della decisione presa ieri dal Board di lasciare i tassi di riferimento invariati allo 0,1%, il vice governatore di Banca del Giappone Yamaguchi ha ribadito che mantenere in vigore troppo a lungo le misure straordinarie in supporto alle banche potrebbe danneggiare il regolare funzionamento del mercato, un segno forse dell'intenzione di ritirare alcune delle manovre a dicembre.

* I prezzi del greggio cedono lievemente terreno, pur continuando a viaggiare al di sopra dei 72 dollari al barile. Il calo dell'azionario asiatico pesa sulla fiducia degli investitori, incoraggiando qualche presa di profitto. Intorno alle 7,30 il contratto a ottobre sul Nymex CLc1 cede 25 centesimi a 72,21 dollari, la scadenza a novembre sul Brent LCOc1 15 centesimi a 71,40 dollari

* Nonostante l'annuncio di ieri sera del Tesoro americano di voler offire la prossima settimana nuovi titoli per 112 mld di dollari (su scadenze a 2, 5 e 7 anni), i Treasuries hanno chiuso in positivo, sulla scia di alcuni dati macro considerati deboli. Il benchmark decennale ha chiuso in rialzo di 21/32 a 101*28 per un rendimento al 3,4%, il due anni a +2,32 a 100 per un rendimento allo 0,964%

DATI MACROECONOMICI

ITALIA

* Istat, fatturato e ordinativi giugno e luglio (10,00)   Continua...