Usa, nuovi cantieri novembre crollano 18,9%,max calo da marzo 84

martedì 16 dicembre 2008 14:42
 

WASHINGTON, 16 dicembre (Reuters) - L'apertura di nuovi cantieri negli Stati Uniti ha visto il mese scorso una flessione di 18,9% rispetto a ottobre, massimo ribasso da marzo 1984.

Lo dicono le statistiche destagionalizzate a cura del dipartimento al Commercio, che parlano di un tasso annualizzato pari a 625.000 unità, da confrontarsi con le 771.000 unità riviste di ottobre e con un consensus pari a 740.000.

Per il tasso annualizzato di novembre si tratta del minimo dell'intera serie storica, mentre la flessione annua pari a 47% rappresenta il record negativo dal 48,5% del calo tendenziale di gennaio 1991.

Quanto infine ai permessi edili, sempre a novembre la contrazione è di 15,6% su ottobre e 48,1% rispetto a novembre 2007, anche in questo caso massimo calo da gennaio 1991.