Recessione attuale sarà lunga e pesante, ripresa lenta - Fmi

giovedì 16 aprile 2009 17:17
 

WASHINGTON, 16 aprile (Reuters) - La recessione in atto a livello globale probabilmente sarà lunga e pesante, mentre la ripresa sarà lenta, tutto ciò a causa dell'origine finanziaria della crisi.

E' quanto sostiene il Fondo Monetario Internazionale (Fmi), nei capitoli introduttivi del World Economic Outlook, che verrà diffuso integralmente il 22 aprile prossimo.

L'analisi del Fmi evidenzia che una recessione che affonda le radici nei mutui subprime Usa, come quella attuale, è più difficile da superare perché è complesso rilanciare la domanda.

Il Fondo sottolinea che l'attuale recessione, che unisce una crisi finanziaria nel cuore degli Stati Uniti a una frenata economica a livello globale, non ha eguali nella storia.

Nel documento si legge che le politiche anti-cicliche possono aiutare ad accorciare i tempi della recessione, ma l'impatto di questi interventi è limitato in presenza di una crisi finanziaria.

Le politiche di stimolo fiscale possono essere particolarmente efficaci, ma risultano inadeguate per gli Stati con elevati livelli di indebitamento.

Le ultime stime del Fmi prevedono una frenata dell'economia mondiale dello 0,5-1% nel 2009, il peggior risultato dalla Grande Depressione.

Il Fondo, infine, sostiene che è indispensabile ricreare la fiducia nel settore finanziario per rendere efficaci le politiche economiche.