Usa, fiducia consumatori migliora inaspettatamente a gennaio

venerdì 16 gennaio 2009 16:08
 

NEW YORK, 16 gennaio (Reuters) - Il morale dei consumatori Usa appare leggermente migliorato a gennaio, per quanto in termini assoluti resti su livelli decisamente contenuti a indice di aspettative di profonda e duratura recessione.

A cura di Reuters e Università del Michigan, l'indagine congiunturale preliminare su gennaio risale a 61,9 dal 60,1 finale di dicembre, da confrontare con la mediana delle attese che ne ipotizzava un calo a 59,0.

Il risultato di gennaio è inoltre il migliore da settembre scorso, data del cracK Lehman, quando l'indice valeva 70,3.

Tuttavia "la fiducia dei consumatori continua a viaggiare sui minimi degli ultimi cinquant'anni, senza segnali di significative modifiche da sei mesi a questa parte" si legge lo studio.

Tra le singole componenti dell'indice generale quella relativa alle condizioni attuali scivola leggermente a 62,2 da 62,5 di dicembre, mentre quella che misura le aspettative migliora a 57,2 da 54,0.