Usa, Cpi novembre -1,7%, secondo calo record consecutivo

martedì 16 dicembre 2008 15:14
 

(versione italiana, segue precedente tabella in inglese)

WASHINGTON, 16 dicembre (Reuters) - I prezzi al consumo Usa a novembre hanno segnato una flessione record per il secondo mese consecutivo, secondo dati governativi destinati ad alimentare le preoccupazioni di chi teme che la recessione economica stia rapidamente aumentando i rischi di deflazione.

Il dipartimento del lavoro ha reso noto che l'indice dei prezzi al consumo il mese scorso è sceso dell'1,7% dopo la flessione dell'1% registrata a ottobre - due cali record consecutivi a partire dall'inizio della serie nel 1947.

L'indice core, che esclude alimentari ed energia, a novembre è risultato piatto dopo il -0,1% di ottobre.

La contrazione dell'indice generale è stata superiore a quanto si attendevano gli economisti di Wall Street, che prevedevano una discesa dell'1,2%.

Su base annua i prezzi al consumo sono saliti dell'1,1% dopo il +3,7% di ottobre, segnando la crescita più contenuta da metà 2002.

I prezzi dell'energia sono scesi a novembre del 17%, il doppio dell'8,6% del calo di ottobre.