MONETARIO - Cosa succede oggi mercoledì 16 settembre

mercoledì 16 settembre 2009 07:40
 

* Attesa per il dato finale sull'inflazione di Italia e zona euro. Secondo le stime degli economisti, l'indice nazionale dei prezzi al consumo in Italia dovrebbe aver registrato in agosto un rialzo dello 0,4% su mese e dello 0,2% su anno. Nella zona euro i prezzi dovrebbero aver segnato un'espansione congiunturale dello 0,3% e una contrazione tendenziale dello 0,2%

* A Bruxelles si tiene la conferenza Eurostat sul calcolo dei conti pubblici, alle 10,20 è previsto un intervento di Gonzalez Paramo su 'Risvegliarsi dalla crisi economica e finanziaria'. Ieri Stark ha detto che la Bce potrebbe dover alzare i tassi d'interesse prima che i problemi nel mercato monetario si siano attenuati, per far fonte ai rischi al rialzo per i prezzi

* Da Parigi arriva alle 11,00 il rapporto sulle prospettive dell'occupazione pubblicato dall'Ocse. Secondo le cifre diffuse la scorsa settimana dall'organizzazione, in luglio l'outlook economico è migliorato nella maggior parte delle trenta nazioni Ocse

* Il prezzo del greggio viaggia sui 70 dollari al barile, rimangiandosi parte dei guadagni della seduta precedente. La domanda è troppo debole per dare sostegno ad ulteriori aumenti dei prezzi, avvisano gli analisti. Secondo i dati Api le scorte di greggio sono salite la settimana scorsa di 631.000 barili, contro attese per un calo di 2,4 milioni. Intorno alle 7,30 il contratto a ottobre sul Nymex cede 23 centesimi a 70,7 dollari, la scadenza a novembre sul Brent 34 centesimi a 69,52 dollari

* Chiusura fiacca per i titoli di stato americani sulla scia dei dati americani sulle vendite al dettaglio di agosto, risultati migliori del previsto. Il benchmark decennale ha chiuso in calo di 6/32 a 101*15 per un rendimento al 3,449%, il due anni invariato a 100*03 per un rendimento allo 0,944%

DATI MACROECONOMICI   Continua...