Usa, calo vendite dettaglio settembre oltre attese, Ppi in linea

mercoledì 15 ottobre 2008 16:09
 

(versione in italiano)

WASHINGTON, 15 ottobre (Reuters) - A settembre le vendite al dettagio Usa hanno registrato il maggiore calo mensile in oltre tre anni mentre l'inflazione è scesa.

Secondo i dati del dipartimento del Commercio le vendite al dettaglio sono scese il mese scorso dell'1,2% a un dato destagionalizzato di 375,5 miliardi di dollari. Si tratta del calo più ripido da agosto del 2005 e di gran lunga oltre le attese per una discesa dello 0,7% prevista dagli economisti in un sondaggio Reuters.

Al netto della componente auto il dato registra un ribasso dello 0,6%, una percentuale doppia rispetto al -0,3% previsto dagli economisti. La continua debolezza del settore immobiliare residenziale ha impattato sulle vendite di mobili, in calo del 2,3%, il peggior andamento da febbraio del 2003.

I dati sul Ppi diffusi dal dipartimento del Lavoro hanno invece registrato un ribasso dello 0,4% a settembre in linea con le attese dopo che un ulteriore calo dei prezzi energetici ha allentato le pressioni inflazionistiche.

Il Ppi core, al netto dei prodotti alimentari ed energetici ha registrato un rialzo inaspettato, segnando un crescita dello 0,4% a fronte di attese di un +0,2%.