Sarkozy lascerà G20 se non c'è accordo su bonus banche-Le Figaro

lunedì 14 settembre 2009 10:55
 

PARIGI, 14 settembre (Reuters) - Il presidente francese Nicolas Sarkozy ha minacciato di abbandonare il G20 di Pittsburgh della prossima settimana se non si dovesse trovare un accordo sui limiti ai bonus bancari, scrive oggi Le Figaro.

"Se non ci sarà una decisione concreta, me ne andrò", ha detto Sarkozy secondo il quotidiano.

L'articolo non riferisce dettagli sul contesto dell'affermazione, ma il capo di gabinetto di Sarkozy, Claude Gueant, ha confermato alla radio Rtl che il presidente è "estremamente determinato" a ottenere un accordo.

"Dovrebbe essere presa seriamente", ha detto Gueant riferendosi alla minaccia. I francesi hanno avanzato richieste simili in occasione dei precedenti vertici sulla crisi economica.

Prima del G20 tra i ministri economici della scorsa settimana, Sarkozy aveva svelato una serie di regole finalizzate a limitare i bonus erogati agli operatori dei mercati finanziari, affermando che le banche francesi che non dovessero adottare tali regole saranno escluse da mandati pubblici per privatizzazioni e operazioni simili.

Parlando alla radio francese, il capo del Fondo monetario internazionale Dominique Strauss-Kahn ha detto che i bonus saranno uno dei temi chiave nell'incontro del 24-25 settembre, anche se limitare gli emolumenti eccessivi non sarà l'unico modo di creare un sistema finanziario più stabile.

"E' l'aspetto più vistoso perché l'opinione pubblica è indignata per la questione dei bonus ed è giusto che sia così", ha detto alla radio France Info. "Dovremo cominciare da lì, ma non è la sola soluzione, ci sono altri aspetti tecnici di natura simile", ha detto.