Usa, calo inatteso per gli ordini di beni durevoli a giugno

mercoledì 27 luglio 2011 15:26
 

WASHINGTON, 27 luglio (Reuters) - I nuovi ordini di beni durevoli negli Stati Uniti hanno registrato un brusco calo a giugno, appesantiti dalla debolezza dei ricavi del comparto trasporti.

Il Dipartimento del Commercio ha comunicato che gli ordini di beni durevoli, un paniere che comprende una serie di oggetti appartenenti a diverse categorie merceologiche con una prospettiva di vita di almeno 3 anni, sono scesi del 2,1%, invertendo la tendenza positiva di maggio, quando si era registrato un aumento dell'1,9%, dopo una prima stima del 2,1%.

Le attese degli economisti interpellati da Reuters in un sondaggio convergevano per un aumento dello 0,3%.

Il declino registrato a giugno degli ordini di beni durevoli, che sono un leading indicator del settore manifatturiero, contribuisce ad alimentare i timori di un rallentamento dell'attività industriale e paventa un'uscita lenta dall'attuale stato di debolezza economica.

Proprio il settore manifatturiero ero quello risultato più brillante, in un contesto economico in cui la ripresa ha mostrato tentennamenti sin dall'inizio dell'anno.

Nell'ultima rilevazione gli ordini sono stati spinti al ribasso da un calo dell'8,5 nel comparto dei trasporti, senza il quale si sarebbe registrato una crescita degli ordini dello 0,1%.

Gli ordini di aerei sono scesi del 28,9% mentre quelli dei veicoli a motore sono scesi dell'1,4%, con le case automobilistiche che continuano a fronteggiare le interruzioni di produzione seguite al devastante terremoto che ha colpito il Giappone a marzo.