SINTESI - Fiat, debito delude ma per Marchionne meglio di 2010

martedì 26 luglio 2011 20:10
 

(aggiunge conference call, dettagli da slide)

di Massimo Gaia

MILANO, 26 luglio (Reuters) - La stima sul debito industriale netto di Fiat FIA.MI a fine anno è inferiore a quella che proiettano i risultati pro-forma della casa di Torino e di Chrysler per il 2010.

E' quanto ha detto l'AD Sergio Marchionne nel corso della conference call di presentazione dei risultati del secondo trimestre.

"L'indebitamento industriale netto 2011 a 5-5,5 miliardi di euro è inferiore ai 6,3 miliardi dei risultati pro-forma" di Fiat e Chrysler, ha spiegato Marchionne.

Nonostante la società abbia annunciato un trimestre migliore delle attese e la revisione al rialzo dei target 2011, il mercato ha reagito negativamente alla previsione sul debito a fine anno, dato che il consensus parlava di 4,8 miliardi.

LIQUIDITA' SUFFICIENTE PER QUOTA VEBA IN CHRYSLER   Continua...