13 luglio 2011 / 14:44 / 6 anni fa

PUNTO 1- Fed pronta a taglio tassi se economia stenta - Bernanke

(aggiunge ulteriori dichiarazioni, dettagli e contesto)

WASHINGTON, 13 luglio (Reuters) - Il presidente di Federal Reserve Ben Bernanke annuncia che l'istituto centrale Usa è pronto a un ulteriore allentamento della politica monetaria in caso di indebolimento dell'economia e raffreddamento dell'inflazione.

Dalle parole del banchiere centrale, intervenuto al comitato per i Servizi finanziari della Camera, si evince che i responsabili per la politica monetaria stanno concretamente valutando un nuovo taglio dei tassi.

"Resta la possibilità che la recente debolezza dell'economia si dimostri più persistente del previsto e riemergano rischi di deflazione" dice.

In maniera eloquente, Bernanke osserva che le stime Fed di giugno, già riviste al ribasso rispetto a quelle di aprile, non incorporano gli ultimi dati macro, in particolare la deludente lettura degli occuopati mensili di giugno pubblicata venerdì scorso.

Pubblicati ieri, i verbali dell'ultima riunione del Federal Open market Committee mostrano come alcuni consiglieri siano del parere che l'istituto centrale Usa debba essere pronto a fornire ulteriore sostegno all'economia in caso di ripresa stentata, tornando a evocare lo spettro di una spirale al ribasso di prezzi e salari.

Per altri membri Fomc, viceversa, i rischi di inflazione potrebbero mettere Federal Reserve nelle condizioni di dover rimuovere le misure di stimolo all'economia prima del previsto.

L'intervento di Bernanke non si focalizza invece su due questioni chiave, che potrebbero venire trattate nella sessione domande e risposte, come quelle della diatriba politica in corso a Washington sul livello del debito e della crisi debitoria che affligge la zona euro.

Quanto all'efficacia del secondo round di 'quantitative easing', programma che prevede l'acquisto di obbligazioni per un totale di 600 miliardi di dollari terminato a fine giugno, il presidente Fed ritiene che l'operazione sia riuscita a contenere i costi della raccolta e stimolare la crescita.

Secondo i calcoli della banca centrale il cosiddetto 'QE2' ha abbassato i tassi a lungo termine tra 0,1 e 0,3 punti percentuali, secondo Bernanke equivalenti a una flessione tra 0,4 e 1,2 punti percentuali nel tasso dei Fed fund, il cui livello è attualmente tra zero e 0,25%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below