Usa, occupati giugno crescono molto meno di attese

venerdì 8 luglio 2011 14:55
 

WASHINGTON, 8 luglio (Reuters) - Gli occupati Usa sono cresciuti il mese scorso al ritmo più modesto da settembre 2010, mentre il tasso di disoccupazione si è portato al massimo da dicembre, appesantendo le prospettive di ripresa per la prima economia mondiale che fatica a ritrovare slancio.

Al di fuori del comparto agricolo, dicono i dati del dipartimento al Lavoro, sono stati creati a giugno 18.000 nuovi posti di lavoro contro i 90.000 del consensus.

Revisione deteriorativa anche per le statistiche di maggio e aprile, corrette al ribasso rispettivamente a +25.000 da +54.000 e +217.000 da +221.000.

Sale a 9,2% da 9,1% di maggio il tasso di disoccupazione, per cui la mediana delle attese raccolte da Reuters ipotizzava invece una lettura invariata.