Usa,rialzo infalzione potrebbe portare ad aumento tassi -Hoening

venerdì 8 luglio 2011 08:33
 

ADA, Oklahoma, 8 luglio (Reuters) - Segnali evidenti che l'inflazione degli Stati Uniti sta accelerando potrebbero costringere la Federal Reserve a stringere la politica monetaria, ma non c'è una grande preoccupazione presso la banca centrale Usa che i prezzi sulgano.

Lo ha detto Thomas Hoenig presidente della Fed di Kansas City.

"Se ci fosse un segno piuttosto forte che l'inflazione è in aumento, ci sarebbe un impulso maggiore a fare qualche aggiustamento" ha detto Hoenig, uno dei più accesi sostenitori all'interno della Fed di una politica monetaria più restrittiva che ha rinnovato il suo appello alla banca centrale Usa ad aumentare i tassi di interesse di riferimento all'1%.

Hoenig ha detto che la maggior parte di altri politici sono meno preoccupati di lui del fatto che un lungo periodo di bassi tassi possa distorcere l'economia degli Stati Uniti.

"Altri pensano che l'inflazione sia abbastanza ben contenuta, non vedono il rischio di squilibrio che vedo io, ... io non sono nella maggioranza", ha detto.