Usa, Cpi core maggio +0,3%, incremento massimo da luglio 2008

mercoledì 15 giugno 2011 15:02
 

WASHINGTON, 15 giugno (Reuters) - Inflazione oltre le attese negli Stati Uniti in maggio - con il maggiore incremento in quasi tre anni - alimentata dal marcato aumento dei prezzi di veicoli a motore e abbigliamento.

Lo indicano i dati del Dipartimento del lavoro, secondo cui l'indice cpi 'core' - che esclude l'andamento di cibo ed energia - è salito dello 0,3%, il rialzo più ampio dal luglio 2008, dopo lo 0,2% di aprile. Le attese degli economisti erano per un aumento dello 0,2%.

L'indice cpi generale è invece salito dello 0,2%, rallentando dallo +0,4% di aprile, in virtù della discesa dei prezza dei carburanti. In questo case le attese indicavano in +0,1%.

"Sia il dato generale sia il dato core sono stati superiori alle nostre attese. Mentre alcuni dei settori che hanno fatto salire il tasso core sembrano mantenere una dinamica erratica, il trend sottosotante continua ad accelerare" spiega David Sloan di Ifr Economics.

Su base annua l'inflazione di maggio si è attestata al 3,6%, il dato più forte dall'ottobre 2008, sensibilmente sopra l'attesa del 3,4%.

L'indice core è cresciuto di un 1,5% tendenziale dopo l'1,3% di aprile.