Gb,Pmi manifatturiero maggio cresce a ritmo più basso da 20 mesi

mercoledì 1 giugno 2011 10:59
 

LONDRA, 1 giugno (Reuters) - Il settore manifatturiero britannico è cresciuto a maggio al ritmo più basso da 20 mesi e la debolezza delle esportazioni e della domanda dei consumatori ha portato al primo calo dei nuovi ordini negli ultimi due anni, alimentando ulteriori timori sul vigore della ripresa economica.

La prima lettura di maggio dell'indice Pmi/CIPS britannico, pubblicata oggi, si è attestata a 52,1 punti dai 54,4, già rivisti al ribasso, di aprile, collocandosi al di sotto del consensus di 54,1.

L'indice si è comunque mantenuto sopra la soglia dei 50 punti, che separa la crescita dalla contrazione, come avviene dagli ultimi 22 mesi. Inoltre, l'indice Pmi che misura l'output manifatturiero si è spostato a maggio in territorio negativo, a 49,9 punti, per la prima volta da maggio 2009, mentre i nuovi ordini hanno subito la prima contrazione da giugno 2009.

Tornando al Pmi/CIPS, la prima lettura di maggio è tuttavia la peggiore da settembre 2009 ed è legata alla debolezza del mercato interno, in particolare della domanda di beni di consumo, e alla più bassa crescita degli ordini per le esportazioni registrata negli ultimi 8 mesi.