Francia, frena attività economica in maggio, pesa industria -Pmi

lunedì 23 maggio 2011 09:34
 

PARIGI, 23 maggio (Reuters) - Rallenta in maggio l'attività del settore privato francese: il solido andamento del comparto dei servizi è riuscito solo in parte a controbilanciare la debolezza di quello manifatturiero.

É quanto emerge dall'indagine Markit, il cui indice Pmi composito dei direttori d'acquisto è sceso a 60,5 punti dai 62,4 di aprile.

L'indice Pmi relativo al settore manifatturiero è scivolato sui minimi da quattro mesi, a 55 punti dai 57,5 di aprile, abbondantemente sotto le attese di 57,0.

In tenuta invece il Pmi servizi, a 62,8 in maggio da 62,9 - massimo quest'ultimo da settembre 2000 - contro attese per un calo più ampio, a 62,0.

"La crescita ha raggiunto il suo punto più alto nel manifatturiero, di riflesso al raffreddamento della domanda in molte economie e semplicemente la Francia subisce più che altro un indebolimento dell'export", spiega l'economista di Markit Chris Williamson. "La buona notizia è la conferma della resistenza della crescita super-forte del settore servizi francese".