Giappone, BOJ taglia stime crescita, più ottimista su outlook

giovedì 28 aprile 2011 08:46
 

TOKYO, 28 aprile (Reuters) - La Banca del Giappone ha rivisto drasticamente le proprie stime economiche per l'anno fiscale in corso per effetto del devastante terremoto del mese scorso; ma ha previsto una ripresa in autunno, segnalando che la politica monetaria è sufficientemente accomodante da tenere a galla l'economia.

La banca centrale giapponese ha rivisto la previsione del Pil per l'anno 2011/2012 allo 0,6% dal precedente 1,6%, la stima di gennaio; migliora tuttavia al 2,9% dal 2% la proiezione di crescita per l'anno fiscale successivo 2012/2013 e la ripresa dovrebbe iniziare a prendere vigore dall'ottobre di quest'anno.

"Da autunno in avanti, la ricostruzione delle catene delle forniture farà ulteriori progressi e le strozzature dell'offerta diminuiranno a mano a mano che i limiti alle forniture di elettricità inizieranno a mostrare miglioramenti", ha detto la banca centrale nel suo rapporto.

Per Yoshito Sakakibara, economista di JP Morgan asset management a Tokyo la visione di una ripresa in autunno è "ragionevole" perchè i fondamentali erano in miglioramento prima del terremoto. "Ma il mercato è ancora preoccupato delle condizioni delle catene delle forniture perchè al momento è difficile prevedere con accuratezza quanti progressi faranno le aziende (nel ripristinare l'attività degli impianti) nei prossimi mesi".