Economia, Italia in ritardo, produzione 'senza direzione'-Csc

mercoledì 20 aprile 2011 16:57
 

ROMA, 20 aprile (Reuters) - L'Italia fa parte, nel contesto delle economie globali, della squadra di coloro che sono "in ritardo" nell'uscire dalla crisi, secondo la Confindustria, che nella congiuntura flash mensile parla di "produzione industriale che oscilla senza direzione, occupazione stabile e Cig che torna a salire".

In particolare sul mercato del lavoro, Confindustria evidenzia come "la forza lavoro inutilizzata rimane ampia nei settori dove la produzione è ancora molto al di sotto dei livelli pre-crisi. La Cig autorizzata ha ripreso a salire in misura significativa in marzo (+45,1% su febbraio), ben al di là di quanto giustificato da fattori stagionali".

"L'export mantiene un buon passo, ma inferiore a quello dei mercati di riferimento (tra i quali sono importanti Nord Africa e Medio Oriente, ora in subbuglio). L'accelerazione dei prezzi al consumo rispecchia le maggiori bollette energetiche e alimentari e trasferisce potere d'acquisto dai consumatori ai paesi esportatori di input primari, ma non ci sono sintomi di trasferimento su altri listini (l'inflazione core sale molto poco) né tantomeno sulle retribuzioni (che scontano l'alta disoccupazione)", prosegue.