Giappone, calo record per fiducia imprese - Tankan Reuters

giovedì 14 aprile 2011 08:37
 

TOKYO, 14 aprile (Reuters) - Calo record in aprile per la fiducia delle imprese giapponesi - per cui è prevista un'ulteriore discesa - dopo il terremoto del mese scorso che ha devastato la zona nordorientale del paese.

È quanto emerge dal rapporto mensile Tankan Reuters (che anticipa con una correlazione del 95% il risultato del medesimo rapporto trimestrale della Banca del Giappone), che segnala una situazione di persistente paralisi della produzione industriale, della filiera produttiva e delle forniture energetiche.

L'indice di fiducia del comparto manifatturiero, costantemente in recupero quest'anno, è nuovamente scivolato in territorio negativo, per la prima volta dal marzo dell'anno scorso, toccando quota -13 (minimo da febbraio 2010), con una flessione di 28 punti rispetto a marzo.

L'indice di fiducia delle imprese non manifatturiere è invece arretrato di 18 punti, toccando in aprile quota -15.

I due indici sono visti in ulteriore discesa nei prossimi tre mesi, rispettivamente a -18 e a -22 punti.

"L'umore delle imprese è deteriorato in maniera pesante, come atteso, considerato che la produzione manifatturiera, non solo nelle zone colpite dal sisma ma anche in altre, si è completamente arrestata dopo il terrempto" commenta l'economista di Mitsubishi UFJ Morgan Stanley Securities Tatsushi Shikano.

Gli analisti sottolineano come il rapporto Reuters non lasci ben sperare per il Tankan della Banca del Giappone, che verrà pubblicato il primo luglio: alcuni operatori prevedono una netta discesa dell'indice di fiducia delle grandi imprese in area -10/-20, il che rappresenterebbe il primo dato negativo in cinque trimestri.