PUNTO 1 - Francia, deficit/pil 2010 a 7%, punta sotto 6% in 2011

giovedì 31 marzo 2011 11:43
 

(Aggiunge dettagli, dichiarazioni ministro su 2011)

PARIGI, 31 marzo (Reuters) - Il deficit pubblico francese si è ridotto al 7% del pil nel 2010 rispetto al 7,5% del 2009. Lo ha comunicato l'Ufficio nazionale di statistica, l'Insee, confermando la sorpresa anticipata poco prima dal ministro delle Finanze Christine Lagarde in un'intervista dalla Cina.

Intanto il ministro del Bilancio Francois Baron ha preannunciato che l'economia del paese è avviata a battere il target di riduzione del rapporto preannunciato per il 2011 al 6%. "Possiamo dire, andando avanti, che saremo un po' sotto il 6% proseguendo i nostri sforzi".

Nella sua intervista dalla Cina Lagarde aveva aggiunto: "La Francia non solo mantiene le promesse sul deficit ma va anche oltre". Il target ufficiale 2010 era per un incremento del rapporto deficit/pil al 7,7%.

Il debito pubblico si è attestato all'81,7% del pil nel 2010, dal 78,3% del 2009.

L'Insee ha poi rivisto al rialzo il dato di crescita del pease del quarto trimestre, a +0,4% dal +0,3% indicato in precedenza. Revisione peggiorativa invece per la crescita del terzo trimestre, a +0,2% da +0,3%.