Iata, crisi Medioriente taglia crescita traffico aereo febbraio

martedì 29 marzo 2011 10:41
 

GINEVRA, 29 marzo (Reuters) - I crescenti disordini in Medioriente e Nord Africa hanno colpito negativamente il traffico aereo a febbraio, riducendo la crescita a livelli ben inferiori alle attese. Lo rivelano i dati duffusi oggi dalla International Air Transport Association (Iata).

Il traffico internazionale passeggeri è cresciuto del 6% in confronto con lo stesso periodo dell'anno scorso, in ribasso rispetto al dato rivisto di gennaio dell'8.4%, perché i potenziali passeggeri hanno ritardato o rinviato ad altra data i viaggi nella regione.

"Si stima che le rivolte in Medioriente e Nord Africa a febbraio abbiano tagliato il traffico aereo internazionale di circa l'1%. Cosicché è responsabile quasi intermante del calo della crescita delle domanda di passeggeri".

Anche il trasporto merci per via aerea - una importante misura del commercio mondiale - è stato colpito negativamente dai disordini, come dalle chiusure delle fabbriche per il Capodanno cinese, avvenuto a febbraio. Il settore è cresciuto solo del 2,3%, dopo esser cresciuto dell'8,7% a gennaio, secondo quanto risulta dai dati Iata.