Crisi, senza Pil a 2% sforzo su conti non funziona - Marcegaglia

martedì 15 marzo 2011 13:51
 

ROMA, 15 marzo (Reuters) - Confindustria apprezza la politica economica del governo orientata a tenere sotto controllo i conti pubblici, ma avverte che senza una crescita del Pil in media annua del 2% nei prossimi anni si tratta di un'arma spuntata.

"Quanto fatto sui conti pubblici sta in piedi a patto che nei prossimi anni cresciamo almeno al 2%, e certamente non stiamo al 2%", ha detto la presidente degli industriali, Emma Marcegaglia parlando all'assemblea di Unindustria.

"La crescita è il metro fondamentale per avere anche i conti in ordine, è un elemento essenziale, certo è difficile la crescita con i limiti sul debito pubblico ma è uno sforzo che dobbiamo fare".

Marcegaglia ha chiesto al governo di varare "subito" il pacchetto sulle semplificazioni degli appalti. "Fatelo nei prossimi giorni e settimane. La logica di aspettare perché manca la maggioranza in commissione Bilancio non è accettabile".

Confindustria chiede poi all'esecutivo di fare "di più su ricerca e innovazione perché senza questo non riusciremo a competere nè con Francia e Germania e neanche con i cinesi".