Italia, entrate fiscali 2009 a 43,5% Pil da 43,3% 2008 - Ocse

mercoledì 15 dicembre 2010 11:35
 

PARIGI, 15 dicembre (Reuters) - In percentuale rispetto al prodotto interno lordo il gettito fiscale italiano dovrebbe assestarsi nel 2009 a 43,5% da 43,3% dell'anno precedente.

A cura dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, la stima è contenuta nel rapporto pubblicato oggi dal titolo 'Tendenze delle entrate fiscali 1965-2009'.

Disponibili per ventotto sul totale di trentatré dei paesi Ocse, i dati preliminari 2009 "confermano che si è interrotto l'aumento della percentuale del gettito rispetto al Pil nella media degli stati membri" si legge nello studio di oltre 300 pagine che esamina la dinamica delle entrate dei paesi più industrializzati da 44 anni a questa parte.

La percentuale della raccolta rispetto all'intera ricchezza mostra l'anno scorso un calo rispetto al 2008 in 17 stati Ocse, mentre soltanto in sette paesi - tra cui l'Italia - il rapporto segna un incremento.

Oltre il 43,5% dell'Italia, la cui risalita di 0,2 rispetto all'anno precedente è comunque ben inferiore al +2 del Lussemburgo e al +1,2 della Svizzera, a livello assoluto stanno soltanto il 48,2 della Danimarca e il 46,4 della Svezia.

Una seconda tabella relativa alla percentuale delle imposte sul reddito e sugli utili mostra invece l'Italia a 14,2% sempre rispetto al Pil, su livelli identici al Canada ma inferiori al 29,5% della Danimarca, 18,4% della Norvegia, 17,6% della Nuova Zelanda, 16,3% della Svezia, 15% in Belgio e in Finlandia e 14,5% della Svizzera.