Zona euro, Germania non desidera politica congiunta di bilancio

venerdì 3 dicembre 2010 12:27
 

BERLINO, 3 dicembre (Reuters) - La Germania ha detto di non avere né piani né il desiderio per una politica congiunta di bilancio nella zona euro, specificando che le riforme alle quali si sta lavorando in questo momento puntano già verso una più stretta cooperazione nella cooperazione tra gli stati membri.

"Non ci sono piani e non c'è il desiderio per una politica di bilancio congiunta", ha detto il portavoce capo del governo Steffen Seibert.

"La conseguente riforma del patto di crescita e stabilità porta già a una più stretta cooperazione sulla politica economica", ha aggiunto.

Il portavoce ha detto che nel corso del prossimo incontro bilaterale con la Francia, in calendario per settimana prossima, si parlerà dell'euro.

Seibert ha ribadito inoltre che non è in programma un summit straordinario sulla crisi della moneta unica per questo fine settimana.

La Germania non ha alcun motivo per alterare l'indipendenza della Bce, ha aggiunto il portavoce del governo, mentre quello del ministro delle finanze ha ribadito che le decisioni della banca centrale non vengono commentate.

Quanto al Portogallo, paese sul quale si sta concentrando l'attenzione dei mercati dopo il salvataggio di Irlanda e Grecia, sarà lui a decidere se vorrà chiedere aiuto, ha detto Seibert.