Giappone, BoJ lascia tassi invariati, migliora visione economia

martedì 12 luglio 2011 09:06
 

TOKYO, 12 luglio (Reuters) - La banca centrale giapponese ha mantenuto stabili i tassi e ha annunciato aspettative migliori per l'economia, incoraggiata dalla produzione industriale e dai segnali crescenti che la ripresa dal terremoto di marzo si sta espandendo.

Tuttavia la banca centrale ha anche lanciato un allarme sulla sfida che i paesi emergenti devono affrontare nel coniugare una crescita economica sostenibile con tassi di inflazione sotto controllo.

Le correzioni al bilancio Usa, oggetto di discussione in queste settimane, e la crisi del debito della zona euro sono inoltre dei rischi per l'outlook economico del Giappone.

Come ampiamente atteso, i tassi di interesse benchmark sono rimasti stabii allo 0,1% e la votazione è stata unanime.

La Bank of Japan ha tagliato le previsioni economiche per l'anno fiscale corrente ma si tratta di revisioni tecniche che riflettono una contrazione più ampia del pil nel primo trimestre.

Per il prossimo anno, invece, la proiezione è stata confermata.

Il miglioramento delle aspettative per l'economia rafforza le aspettative che all'orizzonte non ci siano tagli dei tassi.

"Siccome i recenti dati macro mostrano un miglioramento, è naturale che la BoJ abbia migliorato la sua visione dell'economia", spiega Kyohei Morita, capo economista di Barclays Capital Japan. "Mantenendo invariata la stima sul Pil per l'anno fiscale 2012-13, è improbabile che vengano implementati allentamenti monetari".