Italia, leading indicator Ocse settembre cede 0,2 a 103

lunedì 8 novembre 2010 12:01
 

PARIGI, 8 novembre (Reuters) - Cede due decimi di punto a settembre per portarsi a 103,0, dal 103,2 rivisto al rialzo di agosto, il leading indicator sul ciclo italiano a cura dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

A fianco della tabella Ocse, l'indicazione per la riga sull'Italia come peraltro quella di Canada (-0,2 punti), Francia (-0,1), Regno Unito (-0,1) e India (-0,2), è di "downturn" o "moderato indebolimento".

Una breve nota dell'organizzazione con sede a Parigi parla di tassi di crescita "divergenti" tra le principali aree in esame.

L'indicazione per Germania, Giappone, Stati Uniti e Russia è infatti di "espansione", mentre un "forte indebolimento" sembra prospettarsi per Brasile e Cina, che arretrano rispettivamente di 0,4 e 0,7.

Invariati da agosto rispettivamente a 103,6 e 102,9 a segnale di "stabile espansione" gli indici relativi alla zona euro e al G7 nel loro complesso.